Slider

Image: 1/8 Image: 2/8 Image: 3/8 Image: 4/8 Image: 5/8 Image: 6/8 Image: 7/8 Image: 8/8

 

 

 

 NASCITA DELL'ORDINE

 

 

 

 

 

 

 

 

L'ANTICO GIURAMENTO

E LA REGOLA

 

 

 

 

 

 

IL PROCESSO

 

 

 

 

 

 

 

GRAN PRIORATO INTERNAZIONALE OSMTHO TEMPLARWORLD

 

CHI SIAMO OGGI

 

 

L'ORDINE ALLE SUE ORIGINI

 

  • E' organizzato secondo i principi adottati nel 1118-1120 e soprattutto a partire dal 1128, anno nel quale l'Ordine ha ricevuto la sua Regola dal Concilio di Troyes

 

  • Impone ai propri membri l' umiltà ed il rispetto, il reciproco soccorso, la solidarietà piena e disinteressata verso gli altri

 

  • Imponeva l'organizzazione gerarchica, il rispetto verso i superiori e l'obbligo all'ubbidienza, la sovranità per riguardo al suo scopo, alla sua  disciplina e capacità di autoregolamentazione

L'ORDINE CONTEMPORANEO


  • non ha fini politici o di lucro

  • professa la libertà politica, religiosa e d'espressione, senza alcuna distinzione di sesso, di religione, di cultura o di estrazione politica o sociale

  • contribuisce formazione di una società civile improntata alla pace fra gli uomini

  • opera con trasparenza di intenti, strutture e risorse che non hanno carattere segreto od occulto

  • rifiuta comportamenti in contraddizione con i valori cristiani, della morale comune, delle leggi di ciascuno Stato in cui è presente

NON NOBIS, DOMINE, NON NOBIS, SED NOMINI TUO DA GLORIAM.

Salmi 114


1 Non a noi, Signore, non a noi,
ma al tuo nome da' gloria,
per la tua fedeltà, per la tua grazia.
2 Perché i popoli dovrebbero dire:
«Dov'è il loro Dio?».
3 Il nostro Dio è nei cieli,
egli opera tutto ciò che vuole.
4 Gli idoli delle genti sono argento e oro,
opera delle mani dell'uomo.
5 Hanno bocca e non parlano,
hanno occhi e non vedono,
6 hanno orecchi e non odono,
hanno narici e non odorano.
7 Hanno mani e non palpano,
hanno piedi e non camminano;
dalla gola non emettono suoni.
8 Sia come loro chi li fabbrica
e chiunque in essi confida.
9 Israele confida nel Signore:
egli è loro aiuto e loro scudo.
10 Confida nel Signore la casa di Aronne:
egli è loro aiuto e loro scudo.
11 Confida nel Signore, chiunque lo teme:
egli è loro aiuto e loro scudo.
12 Il Signore si ricorda di noi, ci benedice:
benedice la casa d'Israele,
benedice la casa di Aronne.
13 Il Signore benedice quelli che lo temono,
benedice i piccoli e i grandi.
14 Vi renda fecondi il Signore,
voi e i vostri figli.
15 Siate benedetti dal Signore
che ha fatto cielo e terra.
16 I cieli sono i cieli del Signore,
ma ha dato la terra ai figli dell'uomo.
17 Non i morti lodano il Signore,
né quanti scendono nella tomba.
18 Ma noi, i viventi, benediciamo il Signore
ora e sempre.